Dummies Project – Don’t say a word

View Calendar
2018-04-19 19:00 - 22:00

“Don’t say a word”
——————-

Ispirata alle opere di Liana Ghuk Asyan, Don’t say a word è una performance sul tema del segreto e del silenzio. Tre figure emblematiche costrette, loro malgrado, a custodire il doloroso silenzio sui segreti degli altri, tre storie crudeli di compassione e disagio esistenziale, difficoltà di integrazione e diversità.
Dummies Project interpreta le opere figurative di Liana Gukasyan, dando voce ai violenti segreti che l’artista armena cela nei ritratti esposti nella sua personale “Credo nei prossimi 7 minuti” presso la galleria d’arte contemporanea Aprés-Coup Arte. Il grido paradossale di un linguaggio basato sulla poesia del silenzio.

*************************************************
Dummies Project è un brand di performance art.
Un movimento artistico indipendente, che si fonda sul linguaggio non verbale e sulla poetica del corpo in movimento e sulla forza espressiva delle nostre particolari “full masks”. Proprio per la conformazione delle maschere, la famiglia di personaggi, i “Dummies”, si affida alla sola espressione non-verbale. Qui risiede il senso stesso della proposta del collettivo: “la diversa abilità comunicativa” e la poesia del silenzio.
Le performance sono sempre “site specific” e non prescindono dalla qualità e dall’eleganza del linguaggio dell’arte. I Dummies sono un esempio originale di design vivente: personaggi vivi, magnifici e divertenti. Ogni Dummy può agire in contesti diversi sia da solo sia in gruppo. L’eterogeneità degli interventi non ha confini: performance art, videoart, flash mob, fino a diventare testimonial, modelli e quant’altro sia possibile, purché inserito in un contesto nel quale il linguaggio artistico possa sviluppare il valore aggiunto degli interventi nelle realtà ospiti. Un’idea di performance che si adatta alla velocità della nostra contemporaneità e alla flessibilità richiesta dal mercato dell’arte.

Specializzati in rilettura e trasfigurazione di opere figurative, Dummies Project è attualmente sponsor ufficiale de Le Gallerie degli Uffizi di Firenze.

Il character design dei personaggi è frutto della collaborazione di un gruppo eterogeneo di artisti. Il concept è dello scrittore Federico Bertozzi, sviluppato nella collaborazione con l’attrice Letizia Giangualano. Le maschere e la fisionomia dei volti sono disegnate e realizzate dal Larve Atelier Charivari di Basilea, con interventi della scultrice Elena Carozzi, gli abiti sono creazioni originali della stilista Michela Loberto (FragIile Fashion Concept) e l’animazione è affidata a un nucleo stabile di attori e danzatori: Alessia Rossetti, Gigi Belfiore e Federico Bertozzi.

——————
PERFORMANCE CON APERITIVO: 10 EURO
Per info e prenotazioni: proscenio@apres-coup.it oppure telefonando allo 02.38243105