Persephone | Corpo Celeste

Ideazione Giuseppe Isgrò, Francesca Frigoli
Regia Giuseppe Isgrò
Drammaturgia Francesca Marianna Consonni dai testi di Anna Maria Ortese
Con Francesca Frigoli, Maria Bacci Pasello
Voce off Silvia Pasello
Musiche Maple Juice
Architetture Silvia Cafora – Frange Mobili
Consulenza botanica Alessandro Di Donna – Soulfood Forestfarms
Una produzione Phoebe Zeitgeist | Promiscua

In collaborazione con:
Teatro della Contraddizione, Frange Mobili, Terzo Paesaggio, Soulfood Forestfarms

Promiscua è il contenitore performativo che Phoebe Zeitgeist dedica alle attività extra-teatrali del gruppo. Persephone è uno dei progetti che ne fanno parte: potrà un giorno essere uno spettacolo unitario ma è oggi un evento in divenire, che trae ispirazione e senso dai luoghi in cui si trova ad agire, attraversandoli, riscrivendoli, abitandoli.

La ricerca che questo progetto conduce è legata all’ambiente, ai rapporti tra l’uomo e la terra. Tutto il progetto è una dedica al femminile in tutte le sue potenzialità creatrici e distruttrici.
Persephone e la Madre Demetra si appropriano dei discorsi messianici dell’ultima Anna Maria Ortese. Possedute dalle sue parole, le due figure mitiche conducono un’invettiva sulla società contemporanea e sulla sua intelligenza ricattatoria, che costringe a un tipo di legami economicosociali ai quali uno spirito artistico, fragile e impervio, deve opporre altra forza.

Il libello è scagliato sul pubblico. L’azione viene svolta in una durata performativa soggetta alla progressiva costruzione di un muro-riparo e grotta (nel suo periodo milanese la Ortese costruì un cubo di legno, dentro il suo appartamento, per isolarsi dai rumori metropolitani e trovare il silenzio necessario alla scrittura).

Le attrici creano l’habitat scenico in progress, gestendo la durata del testo da portare nel tempo di costruzione di questo metaforico riparo che le sottrae alla vista.
Il suono elettronico percussivo, la presenza di microfoni ed effetti vocali, la voce off che moltiplica il senso di questa azione, saranno agenti stranianti e avvolgenti. Le distanze e le distinzioni tra spazio scenico e spazio di fruizione saranno annullate.

Fondamentale al raggiungimento di questo scopo sarà l’apporto del collettivo Frange Mobili con la supervisione e la composizione degli spazi, a cui si unirà l’intervento degli agro forestatori visionari di Soulfood Forestfarms.
Con le piante presenti nel luogo dell’attraversamento scenico performativo, Phoebe Zeitgeist e gli  altri collettivi allestiranno una sorta di giardino d’inverno, ideale collegamento tra i corpi e gli spazi della scena e gli spazi abitati dai corpi testimoni.

Il pubblico è invitato a partecipare all’allestimento portando con sé una o più piante che desidera siano messe in scena, testimoni metaforici di quanto verrà espresso e dichiarato.

Persephone si allea con le persone, trova luoghi, modalità di lavoro e di presenza sempre nuovi.
Si lega alle realtà e ai gruppi che lavorano sui territori con gli stessi scopi, crea e rinnova il materiale scenico a seconda delle disponibilità del territorio e coinvolge il pubblico non solo come destinatario ma come costruttore di senso nelle varie apparizioni.

www.pzteatro.org

https://soulfoodforestfarms.org/

INGRESSO 10 EURO con Green Pass rafforzato
PRENOTAZIONI
info@apres-coup.it
02 38243105 (chiamare dalle 17.00 in poi dal martedì al sabato)

ORARIO 21.30
(Per rispetto verso gli artisti, gli altri ospiti e per il controllo del green pass si prega di non presentarsi oltre le 21.00)

* Viste le norme di distanziamento vigenti la prenotazione è vivamente consigliata.

Persephone | Corpo Celeste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *