Proscenio – Arianna Scommegna

"La morale è la debolezza del cervello"
(Arthur Rimbaud)

14 dicembre 2017 ore 20.00
La Soirée di Après-coup

Arianna Scommegna con Cleopatràs è la grande protagonista della seconda soirée di Après- coup.

Il monologo Cleopatràs è il primo dei tre lamenti amorosi che compongono l’opera I tre Lai (Cleopatràs, Erodiàs, Mater Strangosciàs) dello scrittore lombardo Giovanni Testori (Novate Milanese, 12 maggio 1923 - Milano, 16 marzo 1993), scritta prima di morire e pubblicata postuma nel 1994.

La Cleopatràs di Testori è una benzinaia brianzola: una donna non più giovane ma ancora sensuale, altezzosa come una regina e come una provinciale arricchita.
L’amato Antonio si trasforma nel dialetto lombardo in Tuniàsc, l’esotico Egitto diventa la Brianza fatta di industriette e di superstrade, i paesi citati sono quelli della Valassina.

In questa versione diretta dal regista Gigi Dall’Aglio, le parole di Cleopatràs sono accompagnate dall’improvvisazione musicale del violoncello di Antony Montanari.

Per la sua magistrale interpretazione, Arianna Scommegna è stata insignita del Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro.
Nella sua carriera ha vinto anche i premi Lina Volonghi, Hystrio e Ubu.

“Ormai, i soli nomi che riesco a scrivere senza essere sopraffatto da un’impressione di falsità, sono i nomi dei luoghi d’origine della mia famiglia: Lasnigo, Sormano... Per me, deve esistere sempre, mentre scrivo, una precisa incarnazione, o co-incarnazione. Così, man mano che scrivo, questi nomi mi vengono fuori per necessità naturale. Cos’hanno di speciale Lasnigo, Chiavenna, Magreglio, il lago del Segrino? Eppure, letti nel contesto, questi nomi acquistano un potere di evocazione capace, credo, di toccare anche chi non ha conosciuto quei luoghi”.
(Giovanni Testori)

Inizio spettacolo: ore 20
Durata: 70 minuti
Ingresso comprensivo di aperitivo: 20 euro
Prenotazione obbligatoria inviando mail a:
proscenio@apres-coup.it - o telefonando allo 02.38243105